Pesca nel Mediterraneo – Timidi interventi per un malato grave

57

L’intervento UE rappresenta ancora un modesto tentativo di salvaguardia del nostro mare e di tutto quello che esiste al suo interno, ciononostante la sua auspicabile applicazione è comunque un passo avanti

Il nostro mare, la culla delle più importanti civiltà e culture del mondo antico, il mar Mediterraneo è malato; non solo perché quasi irriconoscibile dal punto di vista della propria fauna e flora marina, accogliendo negli ultimi anni specie vegetali e animali appartenenti ai mari tropicali, ma anche per la natura stessa delle proprie acque interessate ormai da un vero e proprio fenomeno di tropicalizzazione e quindi di innalzamento della temperatura.
Se tutto ciò non bastasse, ecco intervenire direttamente la mano dell’uomo, avida ed irrispettosa come sempre dei tempi propri della natura, affinché tutti gli elementi del