È tempo di invertire l’onere della prova

183
motori 40 PCatino
foto di Pina Catino

Non dovrebbe essere la società a dover dimostrare che, un tale prodotto, con l'invadenza negli ecosistemi e nelle persone, sta avvelenando o inquinando, ma dovrebbe essere il produttore a provare che i prodotti sono innocui, innocenti e benefici. Una problematica che non riguarda solo l'ambiente, ma anche la salute, la solidarietà, la vita e l'intero […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.