Una giornata per i diritti animali

65
animali diritti scimmia

Eventi in varie città d’Italia e in tutto il mondo

Il 10 dicembre è la Giornata Internazionale per i Diritti degli Animali, promossa dall’associazione inglese Uncaged Campaigns: quest’anno si festeggia il decimo anniversario con una grande manifestazione a Londra domenica 9 dicembre. Ma in ogni parte del mondo, gli attivisti nelle giornate dall’8 al 10 dicembre organizzano eventi per mostrare al pubblico la realtà dello sfruttamento degli animali in tutti i campi: per creare pellicce, per gli zoo, per i circhi, per l’alimentazione umana, per la vivisezione, per la caccia, o qualunque altra delle innumerevoli forme dello sfruttamento e uccisione degli animali per mano umana, sempre per motivi futili.
/> Negli ultimi anni, a questa Giornata Internazionale ha partecipato anche l’Italia: in diverse città italiane si sono tenuti presidi con fiaccolate davanti ai «luoghi di sfruttamento e morte» degli animali. Quest’anno i presidi si terranno davanti a varie macellerie e pescherie. Affermano gli organizzatori: «Siamo fermamente convinti che il consumo di carne sia un argomento di particolare rilevanza di cui parlare alla gente. In questo campo, ciascuno di noi ha il pieno potere e può decidere se fare del male agli animali o salvarli. Non dipende dal governo, o dalle decisioni di altre persone. Dipende solo da noi: possiamo decidere di far uccidere gli animali e mangiarli, e mangiare il loro latte e le loro uova, perché anche per questi prodotti gli animali vengono uccisi, oppure decidere di salvarli».
Concludono gli attivisti: «Noi tutti abbiamo il potere di fermare questa crudeltà. Se davvero amiamo gli animali, o semplicemente li rispettiamo, e rispettiamo tutti gli esseri indifesi… dobbiamo, prima di tutto, smettere di mangiarli. Un gatto, un cane, non è per nulla diverso da un maiale, una mucca, una gallina, una pecora. Dobbiamo rispettare tutti gli animali, perché tutti hanno il diritto di vivere, di non essere torturati, imprigionati e uccisi».
Tutte le informazioni su come organizzare un presidio per l’8-10 dicembre o anche solo per partecipare a quelli organizzati da altri, si trovano sul sito di AgireOra Network, cliccando sul banner in alto a destra.

(Fonte AgireOra Network)