Latte, quell’intolleranza che è in noi

104
bicchiere di latte

È, paradossalmente, una situazione «normale» che appartiene a caratteristiche peculiari dell'intestino dei primi uomini, quelli cioè che erano, da mammiferi, geneticamente programmati per digerire ed assorbire il latte solo per il periodo dell'allattamento dalla madre, per perdere progressivamente questa capacità col passaggio alla vita adulta poiché il consumo del latte apparteneva solo alla sfera della […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.