Le mille strade della diossina

48

La diossina è una sostanza davvero pericolosa e persistente perché si degrada molto lentamente; è cancerogena, reagisce con il Dna, può provocare mutazioni cellulari, apportando danni più o meno gravi a seconda dell’organismo con il quale interagisce

Forse non lo sappiamo, ma in Italia la diossina è una presenza costante legata a problematiche industriali non risolte. Ci si riferisce soprattutto alle fonderie che accumulano questi enormi serbatoi inquinanti che sono le scorie siderurgiche che poi, a causa di normali manifestazioni atmosferiche, si disperdono nell’ambiente per finire, in ultimo stadio, nella catena alimentare.
E forse non siamo altrettanto al corrente che la Comunità europea ha messo un limite di assunzione settimanale di questa sostanza che non deve superare i 2 picogrammi per chilogrammo; questa dose è stata fissata sulla base di studi statistici per scongiurare i rischi dovuti