Dopo la morte dell’orso tornano le polemiche sulle cause

41

Per il responsabile del Gruppo Orso Italia aumentano dubbi e i punti interrogativi

L’ennesima notizia di un Orso marsicano rinvenuto morto nella zona del Parco d’Abruzzo non coglie di sorpresa il Gruppo Orso, ma lo raggiunge alla Festa della Primavera di Roma, dove sono in corso seminari e colloqui anche su questo tema, e suscita in tutti i partecipanti allarme e scalpore. Il copione è sempre lo stesso: prima la tegola della notizia drammatica, poi la convinzione (o speranza?) che si tratti di decesso per cause naturali, quindi ridda di ipotesi come veleni o bracconaggio, infine la sequela di proclami indignati e inorriditi.
È già molto che questa volta ci siano state