L’e–procurement pugliese cresce velocemente

31

Presentati gli ultimi sviluppi della piattaforma di e-procurement avviata in collaborazione con Tecnopolis. EmPULIA apre agli enti locali. Tra gare per oltre 32 milioni di euro, convenzioni, accordi quadro e 500 imprese iscritte, cresce l’attività del Centro acquisti online per la pubblica amministrazione. In partnerhip con l’Anci, partono formazione per gli enti pubblici e un ciclo di presentazioni provinciali

Gare per oltre trentadue milioni di euro già sfociate in convenzioni e accordi quadro; circa 500 imprese registrate, di cui un terzo già certificate come fornitori; una media di 250 contatti web al giorno nell’ultimo mese; e intanto, per gli enti pubblici, partono anche attività di formazione ad hoc e incontri provinciali di promozione del progetto: prende sempre più piede EmPULIA, il Centro acquisti territoriale (Cat) per la pubblica amministrazione varato in autunno dalla Regione Puglia. Realizzato nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro «in materia di e-government e Società dell’Informazione nella Regione Puglia», (EmPULIA) mira a far incontrare on