«Attenzione ai comportamenti sicuri». Nuova campagna di comunicazione pubblica per la prevenzione degli infortuni sul lavoro

256

Promossa dall’Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) e dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, ha l’obiettivo di incentivare lavoratori e imprese all’adozione di comportamenti responsabili e idonei a non mettere a
repentaglio l’incolumità propria ed altrui e a prevenire incidenti

È partita il 7 ottobre 2008 con lo slogan: «Attenzione ai comportamenti sicuri», la seconda fase della Campagna di comunicazione promossa dall’Inail (Istituto Nazionale
per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro) e dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, con l’obiettivo di incentivare lavoratori e imprese all’adozione di comportamenti responsabili e idonei a non mettere a repentaglio l’incolumità propria ed altrui e a prevenire incidenti. In occasione della prima fase dell’iniziativa, i braccialetti di silicone, indossati dal Ministro Sacconi al Meeting di Rimini, sono stati distribuiti dal Capo dello Stato a 2500 studenti durante la cerimonia di apertura al Quirinale dell’anno scolastico. I braccialetti di silicone sono colorati e contrassegnati da messaggi di forte impatto emotivo: «Attento, papà», «Attenta, mamma», «Attento, amore», «Lavoro sicuro», «La sicurezza è vita».
Sicché indossarne uno diventa un modo per comunicare la propria scelta di «indossare la sicurezza». La seconda fase dell’iniziativa, – che si protrarrà per circa tre mesi -, prevede, invece:
– la pubblicazione di avvisi sulla stampa sia quotidiana che periodica;
– la diffusione di spot radiofonici;
– la presenza di banner su vari siti internet.
Durante il mese di novembre, inoltre, è programmata l’affissione di speciali manifesti sagomati negli autobus di alcune città: Milano, Verona, Treviso, Roma e Napoli.

(www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/rapporto_inail_2007/)