7-La Cina cresce le foreste no

140

Nonostante gli enormi sforzi per rispondere alle esigenze del mercato interno è costretta a rivolgersi a paesi esterni per soddisfare il bisogno di legname e cellulosa. E non sempre con metodi corretti- L’acqua: calamità e risorsa- Il deserto che avanza- Foreste protette solo in patria- «Biotech» come risposta alla richiesta di cellulosa- Luci ed ombre della questione ambientale- La nostra inchiesta

In Cina la questione ambientale è caratterizzata da un dualismo più accentuato che in ogni altro paese al mondo.
Da un lato la corsa all’urbanizzazione e alla crescita industriale ha stravolto le caratteristiche di gran parte dell’ambiente naturale e contribuito ad inquinare pesantemente l’atmosfera e le acque. Dall’altro esiste un’antica sensibilità in materia e gli sforzi per promuovere uno sviluppo sostenibile si moltiplicano con rinnovato vigore. Da anni il Governo avvia una serie di iniziative tramite la Sepa (State Enviromental Protection Administration), tutte sostenute da generosi finanziamenti pubblici e privati. Si va dalla dismissione delle