Atmosfere Antartiche all’Acquario di Genova

86

Il continente antartico non è più così lontano. Anzi, è proprio a un passo da casa. Dopo un’estate di intenso lavoro dello staff acquariologico e tecnico, l’Acquario è oggi in grado di offrire, all’interno di cinque vasche, lo spettacolo unico della vita nei ghiacci. La possibilità di esporre specie così straordinarie è frutto della proficua collaborazione instauratasi tra l’Acquario di Genova, il Museo Nazionale dell’Antartide, l’Enea e l’Università di Genova

L’impegno dei ricercatori Museo Nazionale dell’Antartide e dell’Acquario sarà quello di studiare il comportamento delle varie specie in cattività, mediante la selezione di quelle con una maggiore capacità di adattamento, condizione che costituisce al momento il problema più critico. Parte degli organismi antartici saranno ospitati presso l’Acquario di Genova, dove la Dott.ssa Claudia Gili curerà gli aspetti biologici ed acquariologici e la Dott.ssa Cristina Perego che ha coordinato la realizzazione delle vasche espositive per far conoscere al grande pubblico le ricchezze del mare antartico. Il Centro Studi del Museo dell’Antartide di Genova ospita altri esemplari. Tra gli organismi riportati in Italia fanno bella mostra di sè alcuni «ice fish», pesci antartici molto particolari in quanto hanno il sangue trasparente (non hanno emo-globina, una rarità nel mondo animale), ed alcuni grandi anemoni marini di rara bellezza. Tra gli altri sono presenti anche stelle marine, il grande bivalve antartico Adamussium colbecki ed altri invertebrati di notevole interesse scientifico ed e-spositivo.

Fonte: Museo Nazionale dell’Antartide