Alce Nero e le farfalle

52

Inquinanti e cambiamenti climatici stanno profondamente modificando la popolazione di lepidotteri

Il murales con la preghiera di Alce Nero (uomo religioso e predicatore della tribù dei Sioux Oglala) s’impone curiosamente alla vista di chi decida di visitare il Museo-Laboratorio della Fauna Minore di San Severino Lucano (Potenza), posto com’è proprio accanto all’ingresso, magistralmente dipinto in un contesto culturale pregno, com’era da attendersi, soprattutto di cultura e «civiltà contadina».
In quella sua preghiera Alce Nero(«santo asceta» lo ha definito Elèmire Zola) invoca il Creatore con linguaggio ispirato, e dall’ imperante e progressiva distruzione del patrimonio naturale trae motivo per auspicare, con splendida metafora,