Clima – Il carbone dopo le promesse di Siracusa

87

Via libera alla riconversione a carbone della centrale di Porto Tolle. «Un voto killer del clima. Governo schizofrenico»

Blitz di Greenpeace e Legambiente questa mattina a Roma per dire no al carbone a Porto Tolle. Le due associazioni hanno srotolato dalle finestre del ministero dell’Ambiente uno striscione di 9 metri «No al carbone» e innalzato una ciminiera fumante sul marciapiede sottostante, in occasione del voto odierno in plenaria della Commissione Via (Valutazione d’impatto ambientale) del ministero.

«Il via libera alla riconversione a carbone della centrale termoelettrica Enel di Porto Tolle in discussione in Commissione Via regalerà all’Italia altri 10 milioni di tonnellate di emissioni di CO2, contro gli obiettivi europei per la riduzione delle emissioni entro il