Corruzione nei permessi di deforestazione

194

Le investigazioni possono portare in superficie un caso ben più grave di sistematica illegalità nel rilascio delle licenze forestali

Continuano ad emergere casi di corruzione dietro alla distruzione delle foreste pluviali dell’Indonesia.

Azmun Jaafar, governatore del distretto di Pelalawan, a Sumatra, è stato condannato a 11 anni di detenzione per corruzione nel rilascio di permessi forestali.

Aveva rilasciato permessi per nuove piantagioni a 15 imprese cartarie. Ora, l’unità anticorruzione indonesiana ha annunciato anche il coinvolgimento del vicino distretto di Siak.

Il capo distretto Arwin As è indagato per tangenti e abuso di potere. Secondo Susanto Kurniawan, dell’associazione ambientalista locale Jikalahari, le investigazioni possono portare in superficie un caso ben più grave di sistematica illegalità nel rilascio delle licenze forestali.

Sei le imprese forestali, tutte legate ai due colossi cartari indonesiani App e April: Pt National Timber & Forest Product (8.200 ettari, legata al gruppo April), Pt Balai Kayang Mandiri (21.450 ettari, legata al gruppo App/Sinar Mas), Pt Bina Daya Bintara (8.000 ettari, legata al gruppo April), Pt Rimba Mandau Lestari (6.400 ettari, legata al gruppo App/Sinar mas), Pt Rimba rokan perkasa (21.500 ettari, legata al gruppo App/Sinar mas), and Pt Seraya sumber lestari (16.875 ettari, legata al gruppo April).

(Fonte Salva le foreste)