Anche l’ambiente protagonista del Bif&st

336
film festival cine

Comincia il 23 gennaio la prima edizione del Bif&st, il Festival del cinema in programma a Bari fino al 30

Bari capitale del cinema. Dopo il successo dell’anno scorso del festival «Per il cinema italiano», la Regione Puglia, in collaborazione col Comune di Bari, la Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia, la Provincia di Bari e l’ateneo barese, presentano il Bif&st. Organizzato dall’Apulia Film Commission e diretto da Felice Laudadio, il Bif&st si svolgerà sotto il segno di Federico Fellini, del quale quest’anno ricorrono i 90 anni dalla nascita.

Venerdì 22 gennaio grande pre-inaugurazione proprio in onore di Fellini con la proiezione di «Nine», ispirato al celeberrimo «8 ½». Proiezioni, retrospettive, dibattiti, seminari, incontri con gli autori, lezioni di cinema e tante anteprime cinematografiche per un festival itinerante, che si svolgerà nei luoghi simbolo della cultura della città di Bari, a partire dal rinato Teatro Petruzzelli.

Non mancherà all’interno del corposo programma del festival la sezione dedicata al rapporto cinema e ambiente. Rivolta prevalentemente agli studenti delle scuole medie superiori, la sezione ospiterà 8 bellissime pellicole, tra film spettacolari e documentari d’autore, dedicati proprio al tema dell’ambiente, alla sua salvaguardia e alle conseguenze dei comportamenti umani. Tra i film in programma «La terra degli uomini rossi» di Marco Bechis, il capolavoro disneyano «Earth-La nostra terra», un classico come «Gli uccelli» di Alfred Hitchcock. La sezione è curata da Giancarlo Visitilli e Rosy Catacchio per la cooperativa sociale «I bambini di Truffaut» di Bitritto.

Per informazioni sul programma, sulle modalità di partecipazione, sui luoghi del festival basta consultare il sito www.bifest.it.