Le patologie tumorali da contaminazione ambientale

244

Si svolgerà dal 15 al 17 maggio. Saranno sviscerati i più recenti progressi in materia di biomarkers di tipo genetico, biomolecolare e cellulare che possano consentire una diagnosi precoce

Si svolgerà in Calabria, dal 15 al 17 Maggio, il Congresso internazionale sulla diagnostica precoce delle patologie tumorali di origine ambientale organizzato da Arpacal con l’Alto patrocinio della Presidenza della Repubblica. Lo comunica il Direttore generale dell’Agenzia ambientale calabrese, professor Vincenzo Mollace, sottolineando l’importanza dell’evento che si svolge, per la prima volta, in territorio calabrese.

L’importante convegno, dal titolo «Early Cancer Detection: biomarkers, environment and mechanisms», si articolerà in 6 sessioni scientifiche ed avrà la partecipazione dei più accreditati esperti al mondo in materia di biomarkers precoci dei tumori. In particolare, saranno sviscerati i più recenti progressi in materia di biomarkers di tipo genetico, biomolecolare e cellulare che possano consentire una diagnosi precoce della patologia tumorale, specie nelle categorie di soggetti a rischio di contaminazione ambientale.

«È particolarmente significativo – ha sottolineato il professor Mollace – che in un momento di particolare attenzione e preoccupazione dei calabresi per le notizie di possibili fonti di contaminazione ambientale in Calabria, i più autorevoli esponenti della Comunità scientifica internazionale si diano appuntamento proprio nella nostra regione per discutere di diagnostica precoce del Cancro. Tale evento, oltre che a sviscerare gli aspetti scientifici più recenti sul tema, sarà anche l’occasione per presentare i dati di Arpacal su aspetti di epidemiologia ambientale del nostro territorio e su analisi effettuate dai nostri laboratori incrociando dati di monitoraggio ambientale e verifiche biomolecolari che stiamo effettuando su fasce significative della popolazione calabrese a rischio».

Il Congresso è organizzato con il patrocinio delle Società europea ed italiana di Tossicologia, presiedute dal Professor Corrado Galli e dalla Professoressa Marina Maronovich, con quello dell’Università di Tor Vergata, presieduta dal Professor Giuseppe Novelli e della facoltà di Farmacia dell’Università Magna Graecia di Catanzaro presieduta dal Profofessor Domenicantonio Rotiroti. Hanno aderito all’iniziativa molte delle Asp Calabresi, la Fondazione «Tommaso Campanella» di Catanzaro e molte delle associazioni per la Ricerca sul Cancro.

Presidente onorario del congresso sarà il Professor Enrico Garaci, Presidente dell’Istituto superiore di sanità. Durante il congresso sarà consegnato il «Pitagora Prize» al Professor Pierpaolo Pandolfi, professore ad Harvard e candidato al Premio Nobel per le sue ricerche sui meccanismi molecolari della cancerogenesi.

(Fonte Arpacal)