Spin, nuova struttura di ricerca Cnr

231

Spin raccoglie le eccellenze scientifiche del nostro Paese nel campo dei materiali superconduttori e altri materiali «di frontiera» per dispositivi elettronici e per l’energetica, riunendo gruppi di ricerca di Genova, Napoli, Salerno e L’Aquila

Il Dipartimento Materiali e Dispositivi del Consiglio nazionale delle ricerche presenta l’Istituto Spin, neo costituita struttura di ricerca del Cnr dedicata a ricerche avanzate nel campo della superconduttività e della fisica e tecnologia dei materiali innovativi, che sarà presentata ufficialmente giovedì 10 e venerdì 11 giugno a Genova, città che ospiterà la sede istituzionale dell’Istituto (Villa Balbi Brignole, Corso F. M. Perrone 24).

Spin raccoglie le eccellenze scientifiche del nostro Paese nel campo dei materiali superconduttori e altri materiali «di frontiera» per dispositivi elettronici e per l’energetica, riunendo gruppi di ricerca di Genova, Napoli, Salerno e L’Aquila, e conducendo studi sia di tipo teorico sia di tipo sperimentale orientati allo sviluppo di micro e nano dispositivi elettronici superconduttori e dispositivi innovativi basati su ossidi e su materiali organici e nanostrutturati.

Ne sono esempi il progetto MagDrive, cui partecipano ricercatori genovesi con altri gruppi europei di Spin, volto alla realizzazione di componenti magnetici e superconduttivi per motori caratterizzati da durata eccezionale, utili per applicazioni robotiche e spaziali e il progetto europeo Mama (MAteriali Multifunzionali Avanzati) che coinvolge i ricercatori di Spin delle sedi di Napoli e Salerno rivolto allo sviluppo di materiali multifunzionali avanzati basati su ossidi per dispositivi elettronici di futura generazione.

«Con la costituzione di Spin a Genova il Cnr mira a valorizzare al meglio le competenze e le dotazioni strumentali disponibili, ad attivare sinergie ancora parzialmente inespresse e a garantire il raggiungimento di una adeguata massa critica che renderà Spin il punto di riferimento per la ricerca e il trasferimento tecnologico nei settori in cui opera», afferma il direttore di Spin Ruggero Vaglio, fisico napoletano tra i più autorevoli punti di riferimento a livello nazionale nel settore della superconduttività.

Il convegno del 10-11 giugno vedrà la partecipazione, tra gli altri, del Presidente del Cnr Luciano Maiani, del Direttore del dipartimento Materiali e Dispositivi del Cnr Massimo Inguscio, di ricercatori e dirigenti di ricerca coinvolti nelle attività di Spin e di rappresentanti del mondo industriale e istituzionale genovesi quali Fabrizio Ferrari, Presidente del Gruppo Piccola Industria di Confindustria Genova, oltre che di rappresentanti della Regione Liguria.

Il programma dell’evento sarà articolato in una prima giornata istituzionale seguita da una seconda maggiormente orientata alla presentazione dei programmi di ricerca dell’Istituto.

Istituto SPIN: programmi e prospettive – Genova, Villa Balbi Brignole

(Corso F. M. Perrone 24 – 16152 Genova)

Giovedì 10 Giugno 2010

10 – 10,30: Registrazione

10,30 – 12,30: Benvenuto

L. Maiani, Presidente Cnr

M. Inguscio, Direttore Dip.to Materiali e Dispositivi Cnr

Presentazione Spin: risorse e obiettivi

R. Vaglio, Direttore Spin

C. Ferdeghini, Dirigente Ricerca Spin

Le opportunità per il territorio

12,30 – 14: Lunch

14 – 15: L’organizzazione interna di Spin

15 – 16,15: Superconduttività: Materiali e Dispositivi

Contributi orali

16,15 – 17,45: Coffee break e Poster Session

17,45 – 19: Discussione

Venerdì 11 Giugno 2010

8,30 – 10: Materiali Innovativi: Fisica e Tecnologia – I

Contributi orali

10 – 11,30: Coffee break e Poster Session

11,30 – 12,45: Discussione

12,45 – 13,30: Lunch

13,30 – 14,15: Materiali Innovativi: Fisica e Tecnologia – II

Contributi orali

14,15 – 15: Poster Session

15 – 16: Discussione

16 – 16,30: Conclusioni.

(Fonte Cnr)