Vertice europeo sull’energia e l’innovazione

351

Le discussioni saranno incentrate sui mezzi validi per fornire energia ai cittadini europei in modo affidabile, sostenibile e sicuro. Si mirerà a un rafforzamento della cooperazione nel campo delle tecnologie energetiche pulite, dell’efficienza energetica e delle fonti energetiche rinnovabili

I capi di Stato o di governo dei 27 Stati membri dell’Ue si riuniranno domani per la prima volta in quest’anno. I principali temi all’ordine del giorno di questo Consiglio europeo straordinario sono l’energia e l’innovazione, due settori essenziali per la futura crescita e prosperità dell’Europa.

Per quanto riguarda le questioni energetiche, le discussioni saranno incentrate sui mezzi validi per fornire energia ai cittadini europei in modo affidabile, sostenibile e sicuro. Si mirerà a un rafforzamento della cooperazione nel campo delle tecnologie energetiche pulite, dell’efficienza energetica e delle fonti energetiche rinnovabili, tenendo presenti gli obiettivi di un mercato europeo dell’energia integrato e di adeguate infrastrutture in tutta Europa.

Inoltre, i partecipanti esamineranno il ruolo dell’innovazione nell’affrontare le sfide della società e la necessità di convogliare maggiormente il sostegno pubblico verso settori come la ricerca e l’innovazione, l’istruzione e l’energia. Il dibattito riguarderà anche lo «spazio europeo della ricerca», attività e politiche che permettono ai ricercatori, agli istituti di ricerca e alle imprese di circolare e di cooperare al di là delle frontiere, creando in tal modo sinergie transnazionali. (V. F.)

Schede informative

Politica energetica europea (in inglese)

Infrastrutture energetiche (in inglese)

Dimensione esterna della politica europea dell’energia (in inglese)

Sulla programmazione e verifica dell’attuazione dell’obiettivo 20-20-20 per le fonti rinnovabili, l’analisi dell’Agenzia europea dell’Ambiente