Un miliardo di azioni verdi per curare il nostro Pianeta

103

«Billion Acts of Green», ossia, un miliardo di azioni verdi, impegni volontari e concreti presi da singoli cittadini, associazioni, aziende, enti e governi volti a promuovere la sostenibilità ambientale e ridurre le emissioni di CO2

Si celebra oggi la giornata mondiale della Terra. Un’occasione unica per sensibilizzare l’opinione pubblica e sottolineare la necessità di una maggiore conservazione delle risorse naturali del nostro Pianeta.

La giornata mondiale della Terra affonda le sue radici nel lontano aprile del 1970 quando fu celebrata per la prima volta con il coinvolgimento di 20 milioni di cittadini americani che, rispondendo a un appello del senatore democratico Gaylord Nelson, si mobilitarono in una storica manifestazione a difesa della salute del Pianeta.

Da allora l’Earth day è diventata una festa celebrata ogni anno dalle Nazioni Unite, riconosciuta da ben 190 nazioni e con una partecipazione di quasi mezzo miliardo di persone.

L’edizione 2011 è organizzata attorno alle «Billion Acts of Green», ossia, un miliardo di azioni verdi, impegni volontari e concreti presi da singoli cittadini, associazioni, aziende, enti e governi volti a promuovere la sostenibilità ambientale e ridurre le emissioni di CO2.

Sono, infatti, proprio le azioni semplici e quotidiane come, per esempio, consumare cibi locali, sostituire le lampadine con altre a risparmio energetico, non usare borse di plastica ma quelle fatte in tessuto e riutilizzabili, chiudere il rubinetto dell’acqua mentre ci si lava i denti, usare meno i mezzi di trasporto quali la macchina e di più altri come la bicicletta che, oltre a tenerci in forma ci permette di risparmiare emissioni libere in atmosfera, a concretizzare l’idea di un futuro sostenibile possibile.

L’obiettivo della campagna è raggiungere un miliardo di azioni prima del summit della Terra, che si terrà a Rio de Janeiro dal 14 al 16 maggio del 2012, a dimostrazione che, quando milioni di persone, associazioni e aziende si assumono impegni per migliorare la qualità dell’ambiente, un minor impatto ambientale è cosa attuabile.

Proprio a questo proposito l’Earth day network (Edn), la rete di soggetti che racchiude quanti partecipano attivamente alla giornata mondiale della Terra, ha stretto un accordo con facebook per coinvolgere, in questa campagna, un numero sempre crescente di persone.

A livello locale, in Italia, è stata avviata una campagna simile da decrescita.com (www.giornatadellaterra.it), un gruppo nato spontaneamente in rete nel 2008 per seguire i principi della decrescita felice.

In definitiva, le «azioni del buon senso» sono tutte quelle azioni che ciascuno può compiere quotidianamente per dimostrare quanto ama e rispetta il Pianeta che lo ospita.

E allora prendiamo tutti noi degli impegni concreti per garantire una salute migliore al nostro Pianeta e registriamo le nostre buone azioni direttamente sul sito; tutte le azioni così registrate, dalle più semplice alle più articolate, contribuiranno a raggiungere le «Billion Acts of Green».