Leggermente in calo (2008-2009) l’inquinamento globale

304

Tra il 2008 ed il 2009 sono diminuite del 1,5%. Le emissioni nei Paesi in via di sviluppo sono in crescita (+3,3% nel 2009 rispetto all’anno precedente) e le emissioni nei Paesi industrializzati sono in diminuzione (-6,5%). Cina e Usa sono responsabili del 41% delle emissioni globali di CO2. 9 miliardi dall’Ue per infrastrutture pulite

Pubblicate le ultime statistiche di Iea (International energy agency) in cui vengono quantificate le emissioni globali di CO2. Dai dati appare evidente che:

– Le emissioni globali di CO2 nel 2009 sono attorno ai 29 miliardi di tonnellate.
– Le emissioni globali tra il 2008 ed il 2009 sono diminuite del 1,5%
– Le emissioni globali sono così distribuite: 43% proviene dalla combustione del carbone, 37% proviene dal petrolio ed il rimanente 20% dal gas.

– I Paesi in via di sviluppo sono responsabili del 54% delle emissioni globali mentre i Paesi industrializzati sono responsabili del 46%.
– Le emissioni nei Paesi in via di sviluppo sono in crescita (+3,3% nel 2009 rispetto all’anno precedente) e le emissioni nei Paesi industrializzati sono in diminuzione (-6,5%).
– Cina e Usa sono responsabili del 41% delle emissioni globali di CO2.
I primi 10 paesi maggiormente inquinatori mondiali sono responsabili dei due terzi delle emissioni totali globali.
– Le emissioni complessive dei paesi che hanno assunto gli obblighi del Protocollo di Kyoto sono diminuite del 14,7% rispetto al 1990.

Ed a proposito delle energie alternative per fronteggiare l’inquinamento globale, va segnalata l’inedita iniziativa della Ue che finanzierà per 9 miliardi di Euro infrastrutture energetiche pulite come: Il corridoio sud del gas,  La rete elettrica off-shore per interconnettere la produzione di energia elettrica off-shore del mar del Nord, l’accumulo di energia asservita alle infrastrutture energetiche (per favorire la penetrazione delle energie rinnovabili), le reti gas bidirezionali.