Gelo e piogge

192
Un'immagine Meteosat

Verso venerdì è previsto un ulteriore peggioramento del tempo infatti dovrebbe transitare una vasta perturbazione atlantica che manderà in fumo i nostri progetti di scampagnate nel week end

Analisi sulla settimana appena trascorsa. Come previsto il grande freddo, che da settimane interessava oltre che il nord America e il nord Europa è giunto anche da noi, ma il tepore del Mediterraneo ha attutito gli effetti. Quindi abbondanti nevicate al nord Italia, nevicate all’inizio della settimana anche sulle altre regioni a partire da livelli collinari e poi tanto gelo durante le prime ore del mattino. Tutto sommato da come erano le previsioni iniziali a come invece si è manifestato il tempo su tutta l’Italia non possiamo lamentarci. Vediamo ora invece cosa ci aspetta per la settimana entrante.

Le previsioni

Per chi sperava di star fuori dall’inverno si è sbagliato di grosso, l’inverno è più forte di prima e non intende andarsene. Tra lunedì e martedì correnti fredde interesseranno ancora le regioni settentrionali apportando nuove nevicate sui rilievi. Piogge al centro e su parte del Sud. Mercoledì e giovedì una tregua con il ritorno della nebbia lungo le valli e le pianure del centro nord.
Verso venerdì è previsto un ulteriore peggioramento del tempo infatti dovrebbe transitare una vasta perturbazione atlantica che manderà in fumo i nostri progetti di scampagnate nel week end. Tra sabato e domenica infatti si prevedono nuove nevicate anche su tutta la dorsale appenninica, possibili anche in collina al centro. La vasta perturbazione atlantica sulle regioni centro sud farà innalzare le temperature di qualche grado, ma ciò vorrà dire piogge copiose soprattutto sul versante tirrenico.
Al nord invece per l’afflusso di aria proveniente dalla Russia le temperature resteranno rigide ed è possibile qualche nevicata anche a quote basse. I mari saranno più mossi al centro sud, da mossi a calmi sul mar Ligure e alto Adriatico.