Appello di Fusilli per sostenere le Aree marine protette

264

Alla commissione Ambiente ha fatto presente che «i direttori si vedono costretti a licenziare i già pochi dipendenti e collaboratori». Inoltre ha chiesto «per i parchi maggiore autonomia, più risorse, meno burocrazia»

Il presidente di Federparchi, Matteo Fusilli, è stato ricevuto dalla commissione Ambiente e Territorio di Palazzo Madama. Diversi i temi affrontati nel corso dell’audizione, a partire da quello della legge quadro sui parchi e del dibattito sulla sua efficacia a 18 anni dall’approvazione.
Il giudizio del presidente di Federparchi è sostanzialmente positivo: «Anche se la legge 394 non va considerata intoccabile ? ha sostenuto a questo proposito Fusilli ? va riconosciuto che molti degli obiettivi sono stati raggiunti, anche se alcuni punti restano tuttora inapplicati».
Il riferimento è soprattutto all’articolo 7, sulla priorità di finanziamento per i Comuni