E il silenzio calò sull’Ispra

273

Protesta sotto la sede Rai contro «l’oscuramento» mediatico della vicenda che li coinvolge e la continua pubblicazione di dati parziali o inesatti

I lavoratori precari della ricerca si sono dati appuntamento oggi alle 13 sotto la sede Rai di viale Mazzini, per protestare contro «l’oscuramento» mediatico della vicenda che li coinvolge e la continua pubblicazione di dati parziali o inesatti, che inducono una falsa percezione della gravità dell’emergenza in cui si trovano.
Non si tratta di flessibilità della attività di ricerca, ma di vera precarietà dell’esistenza, di persone che da anni sono ormai cresciute, sia anagraficamente sia professionalmente, e che hanno dedicato la propria vita alla ricerca pubblica. Non si tratta di rifiutare esperienze all’estero: le hanno già fatte da tempo scegliendo