Le strade italiane diventeranno mulattiere?

288

Il record negativo nella produzione di asfalto, registrato quest’anno, significa meno strade nuove e soprattutto meno manutenzione della rete esistente con evidenti ricadute sulla sicurezza

«Nel 2008 in Italia gli investimenti in attività di costruzione e manutenzione delle strade sono stati tra i più bassi in Europa; mentre nel resto del continente tali stanziamenti hanno proseguito la loro continua crescita, il nostro Paese si appresta a chiudere un’annata record in negativo».
È questa la denuncia lanciata stamane dal Siteb (l’Associazione che rappresenta gli operatori della filiera dell’asfalto), nel corso del convegno di apertura di «Asphaltica», il Salone europeo interamente dedicato ai temi del settore in corso a Padova sino al 29 novembre.

Nel 2008 la produzione di asfalto toccherà un record negativo storico: 32