Resiste ancora il buco nello strato d’ozono

300

Nel 2008 il buco risulta più ampio che nel 2007, anche se di minori dimensioni rispetto al 2006. Il 13 settembre scorso il buco nell’ozono copriva un’area di 27 milioni di chilometri quadrati, mentre l’area massima raggiunta nel 2007 era stata di 25 milioni

In contemporanea al ventunesimo anniversario della firma del protocollo di Montreal, il trattato internazionale che regola le emissioni di Cfc (Clorofluorocarburi) in atmosfera, il Wmo (World Meteorological Organization, un’agenzia delle Nazioni Unite con sede a Ginevra) ha pubblicato il consueto Antarctic Ozone Bulletin, il rapporto dell’Agenzia sullo stato della fascia di Ozono nella stratosfera sopra l’Antartide, il punto cruciale per studiare l’andamento dei livelli dell’Ozono.
Normalmente il buco nell’Ozono raggiunge la sua massima intensità fra la fine di settembre e gli inizi di ottobre. Nel 2008 il buco risulta più ampio che nel 2007, anche se di