Risparmio energetico – Marcia indietro, il bonus resta

243

Ma resta anche uno spettacolo indecoroso della politica su temi che dovrebbero avere la massima attenzione sia per l’argomento e sia per i cittadini

Decreto energia, tanto tuonò che il governo ha fatto marcia indietro. Il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, infatti, durante un’audizione alla Camera ha detto che il Parlamento toglierà la «retroattività» dalla norma che introduce modifiche al bonus fiscale del 55% sugli interventi di risparmio energetico.

Il decreto legge approvato dal governo rischiava di bloccare il mercato del risparmio energetico. Il decreto legge 185/2008 penalizzava migliaia di imprese italiane e altrettanti consumatori che hanno già effettuato interventi per il risparmio energetico contando di godere del 55% di detrazione fiscale previsto per gli interventi di risparmio energetico.
«Per il