Arrivano più animali esotici, 1 su 3 è di contrabbando

68

Un commercio che produce un profitto di 500 milioni di dollari l’anno. Almeno 110.000 uccelli esotici, la maggior parte originari dell’America Latina, vive nelle case delle famiglie italiane

In Italia arrivano ogni anno 35.000 animali, tra cui tucani, pappagalli, iguana, coccodrilli, piccole scimmie ma anche ragni. Secondo l’ufficio Traffic del Wwf, uno ogni tre arriva di contrabbando. Secondo le stime questo commercio produce un profitto di 500 milioni di dollari l’anno. E si tratta anche di un mercato in crescita. Almeno 110.000 uccelli esotici, la maggior parte originari dell’America Latina, vive nelle case delle famiglie italiane. Sono i pochi sopravvissuti al commercio internazionale di animali selvatici, molto ricercati anche come animali da compagnia.
«In Europa c’è una domanda enorme di specie selvatiche e il mercato varia secondo