Nuove Meteoriti per il Museo

208

La spedizione Pnra in Antartide, non ancora giunta alla sua fine, già vede importanti risultati, quali quello ottenuto dal progetto «Ricerca di meteoriti in Antartide», coordinato dal Dipartimento di Scienze della Terra di Siena e dal Museo Nazionale dell’ Antartide

Un gruppo di tre ricercatori (Luigi Folco, Siena, responsabile delle attività sul terreno; Natale Perchiazzi, Pisa; Pierre Rochette, Marseille; supportati dalla guida militare alpina Paolo Bruzzi) per circa un mese ha effettuato un campo itinerante sulla calotta antartica, individuando ben 125 meteoriti, per un peso totale di oltre 5 kg. Di queste, 4 sono state trovate a Miller Butte, 19 a Johannessen Nunatak, 1 a Walton Mountain e ben 101 a Frontier Mountain.
Le 125 meteoriti vanno così a unirsi alle altre 609 raccolte in varie spedizioni tra il 1990 e il 2001, portando quindi a 734 il numero di meteoriti antartiche conservate presso il Museo Nazionale dell’ Antartide (sezione di Siena). Tra i campioni trovati spiccano cinque rare acondriti (lodraniti e ureiliti), nonché alcuni pezzi di importanza museale per forma e dimensioni.
Nel corso della spedizione sono state anche sperimentate con successo nuove tecniche di individuazione, basate su sensori magnetici. Inoltre, il ritrovamento di Walton Mountain (che duplica un precedente ritrovamento del 2001 e che, come allora, è avvenuto in condizioni di copertura nevosa proibitive) indica la possibile presenza di una nuova trappola per meteoriti.
L’attività del gruppo prosegue ora a partire dalla Base Zucchelli di Baia Terra Nova, fino al rientro in Italia previsto per la metà di gennaio 2004.

Fonte: Museo Nazionale dell’Antartide