Il Parco del Gargano si mobilita per il presidente

257

Dieci sindaci della Montagna del sole e il presidente dell’Amministrazione provinciale di Foggia chiedono al governatore regionale Raffaele Fitto e al ministro dell’Ambiente Altero Matteoli la riconferma di Matteo Fusilli

Continua il «totopresidente» del Parco del Gargano dopo che il mandato dell’attuale Matteo Fusilli si avvia alla scadenza. Secondo l’ultimo bollettino delle indiscrezioni non vi sarà nessun commissariamento all’Ente Parco perché in attesa della nomina del nuovo Presidente (nulla esclude che potrebbe essere riconfermato Matteo Fusilli) il ministero dell’Ambiente decreterà presidente facenti funzione l’attuale vice di Fusilli, Nicandro Marinacci. In caso contrario toccherà al consigliere anziano del Direttivo, nella fattispecie la professoressa Franca Pinto Minerva, preside della facoltà di Lettere dell’Università di Foggia. Quanto a Matteo Fusilli, dal 16 aprile pur non sedendosi più sullo scranno più alto del Parco, rimarrà saldamente alla guida della Federparchi nazionale almeno per altri due anni, tenendo sotto controllo tutti i parchi italiani, compreso il «suo» parco del Gargano.

Intanto dieci sindaci della Montagna del sole e il presidente dell’Amministrazione provinciale di Foggia chiedono al governatore regionale Raffaele Fitto e al ministro dell’Ambiente Altero Matteoli la riconferma di Matteo Fusilli al Parco Nazionale del Gargano. Lo hanno fatto sottoscrivendo un documento di sostegno, siglato, oltre che dal presidente di Palazzo Dogana, anche dai primi cittadini Carmine D’Anelli (Rodi Garganico), Paolo Campo (Manfredonia), Matteo Viola (Rignano Garganico), Domenicantonio Spina Diana (Vieste), Antonio Nigri (Monte Sant’Angelo), Pierino Amicarelli (Vico del Gargano), Nicola Maria Trombetta (Carpino), Vito Zuccarino (Apricena), Vincenzo Basile (Ischitella) e Salvatore Antonio Trombetta (Lesina). Nei prossimi giorni potrebbero aggiungersi altre firme

E in molti centri del Gargano le associazioni di categoria, le cooperative, i comitati spontanei sono già pronti alla mobilitazione in caso di non riconferma del Presidente dell’Ente Parco, Matteo Fusilli. A Monte Sant’Angelo e Manfredonia è iniziata la raccolta di firme da inviare al ministro dell’Ambiente Matteoli e al Governatore Fitto. A Vico del Gargano pronti diversi pullman di cittadini che andranno a protestare nelle sedi del ministero dell’Ambiente. Da ieri mattina è iniziato un sit-in pro Fusilli che i vari comitati spontanei, ma soprattutto le cooperative impegnate in lavori forestali e nel turismo, hanno organizzato all’ingresso dell’Ente Parco in via S. Antonio Abate, 121 a Monte Sant’Angelo. Alla manifestazione di protesta aderiscono anche tutti i consorzi di agricoltura biologica e di valorizzazione dei prodotti tipici che in questi anni proprio grazie al Parco hanno visto incrementare la propria economia. Manifestazioni simili sono previste anche in altri centri del Promontorio dove sono in molti coloro che chiedono la riconferma di Fusilli.

(Fonte Garganopress)