OGM – L’Europa dice sì al mais BT11

380

Il mais BT11 è stato geneticamente modificato per produrre una tossina che si trova naturalmente nei batteri: L’Agenzia francese per l’alimentazione, ad esempio, ha sottolineato la carenza di studi sulla tossicità del mais dolce e la possibilità di «potenziali effetti indesiderati, dovuta all’interferenza della modifica genetica con il metabolismo specifico del mais»

Alla fine la Commissione Ue ha dato il via libera definitivo all’importazione in Europa del mais dolce transgenico BT11. La decisione era attesa e apre le porte all’importazione nell’Ue degli organismi geneticamente modificati.
Il BT11 è già utilizzato nell’Unione e la decisione riguarda esclusivamente un nuovo uso di questo tipo di mais (in scatola o fresco non sgranato), i cui grani però sono già liberamente importati nell’Ue. Il prodotto viene largamente utilizzato nei mangimi e nella preparazione di prodotti alimentari quali olio di semi di mais, farina di mais, zucchero e sciroppo, snack, prodotti al forno, fritti e soft