Kyoto – L’Italia ancora inadempiente e interviene l’UE

317

La Grecia, l’Italia, il Belgio e la Francia sono state deferiti alla Corte di giustizia delle Comunità europee per non aver recepito interamente la direttiva sul commercio delle emissioni e per non aver predisposto adeguatamente il piano nazionale di allocazione dei permessi di emissione
– Il procedimento per il mancato recepimento della direttiva sullo scambio delle quote di emissione –

Procedura di infrazione alla Corte Europea di Giustizia nei confronti dell’Italia per non aver recepito interamente la direttiva UE sul commercio delle emissioni in attuazione del protocollo di Kyoto e per non aver predisposto adeguatamente il piano nazionale di allocazione dei permessi di emissione.
La Commissione europea continua l’azione legale nei confronti di quattro Stati membri che non hanno recepito interamente nell’ordinamento nazionale la direttiva sullo scambio delle quote di emissione entro la data prevista (31 dicembre 2003). La Grecia, l’Italia, il Belgio e la Francia sono deferiti alla Corte di giustizia delle Comunità europee.
Il sistema comunitario di