Fermato il treno delle scorie radioattive destinate a Sellafield

236

Trenta attivisti di Greenpeace, italiani ed esteri, hanno organizzato tre blocchi lungo la ferrovia tra Vercelli e Chivasso (Torino) srotolando striscioni con scritto «No ai trasporti nucleari»

E’ fermo alla stazione di Chivasso il treno di scorie radioattive destinate al riprocessamento nell’impianto inglese di Sellafield che Greenpeace ha bloccato questa mattina all’una.
Trenta attivisti, italiani ed esteri, hanno organizzato tre blocchi lungo la ferrovia tra Vercelli e Chivasso (Torino) srotolando striscioni con scritto «No ai trasporti nucleari».
Al primo blocco alcuni attivisti si sono incatenati a un furgone specialmente attrezzato fermo lungo i binari. Il secondo è stato effettuato da attivisti sui binari con i fumogeni e, infine, il terzo con cinque climbers che si sono appesi a un ponte ferroviario a Brandizzo. Insieme a Greenpeace il