Il Tirreno si riscalda ma non troppo

63

Tra le attività della spedizione c’è la caratterizzazione di microrganismi adattati alla vita degli ambienti marini profondi, che potrebbero avere applicazioni in ambito industriale e biotecnologico

Come agisce il cambiamento climatico globale sugli ambienti marini profondi? Quali nuovi pesci esotici popolano il Mar Mediterraneo? Quali sono la struttura e le caratteristiche biologiche delle montagne sottomarine? Sono solo alcune delle domande a cui vuole rispondere Sub1 (Sur un bateau1), la prima campagna oceanografica multidisciplinare organizzata dal Ciesm (Commissione internazionale per l’esplorazione scientifica del Mar Mediterraneo), che si è appena conclusa a bordo della nave oceanografica Universitatis del Conisma (Consorzio nazionale interuniversitario per le scienze del mare), con la partecipazione dei ricercatori della sezione di Messina dell’Istituto per l’ambiente marino costiero (Iamc) del Cnr e il contributo del