Ricerca – Aria e cibo dai vegetali coltivati nello spazio

108

L’esperimento italiano «Photo» realizzato con successo a bordo della navicella spaziale russa Biopan-Foton, sotto il coordinamento dell’Istituto di cristallografia del Cnr. Sul satellite sofisticati sensori made in Italy per studiare microorganismi ossigenanti (alghe geneticamente modificate)

Far sopravvivere in ambiente spaziale microorganismi capaci di sviluppare ossigeno, per mantenere l’atmosfera respirabile nelle missioni di lunga durata e creare riserve di cibo. È questo lo scopo principale dell’esperimento «Photo», a bordo del satellite Biopan-Foton, coordinato da Maria Teresa Giardi dell’Istituto di cristallografia del Consiglio nazionale delle ricerche in collaborazione con Alba Zanini dell’Istituto nazionale di fisica nucleare e finanziato dalle due Agenzie spaziali italiana ed europea, Asi e Esa.
Il gruppo italiano, formato da fisici, biologi e ingegneri, aveva già messo a punto un sistema formato da due