Rifiuti – L’Ue procede contro l’italia per infrazione ambientale

53

Secondo Stavros Dimas, commissario europeo responsabile dell’ambiente, l’Italia non si è conformata alle decisioni adottate nei suoi confronti dalla Corte di giustizia europea; contesta la pratica adottata sistematicamente negli ultimi tempi volta a definire i rifiuti in modo più restrittivo rispetto al diritto comunitario

La Commissione europea ha deciso di procedere contro l’Italia in nove casi di violazione della normativa della Ue intesa a proteggere le persone e l’ambiente contro i rischi degli effetti nocivi dei rifiuti. In sei casi, l’Italia non si è conformata alle decisioni adottate nei suoi confronti dalla Corte di giustizia europea. Un altro caso contesta la pratica adottata sistematicamente negli ultimi tempi dall’Italia volta a definire i rifiuti in modo più restrittivo rispetto al diritto comunitario, di modo che alcuni tipi di rifiuti, non più considerati tali, non rientrino più nell’ambito di applicazione delle norme europee.

Piani di