Acque – Altra condanna all’Italia

92

Il Wwf: «Italia senza governo integrato e la legge delega aggraverebbe la situazione»

L’Italia è stata condannata dalla Corte Europea «per non aver adottato, entro il termine prescritto (22 dicembre 2003) le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2000/60/CE, che istituisce un quadro per l’azione comunitaria in materia di acque».

Questo è l’ennesimo gravissimo segnale che l’Europa manda al nostro paese per la mancata applicazione delle norme in materia di ambiente.

«Ricordiamo ? si legge in una nota del Wwf ? che l’Italia ha altre 4 procedure aperte in materia di acque: due ancora sulla Direttiva quadro Acque (mancata comunicazione della