Ornitologia – Presenze record alle ex saline di Tarquinia

115

Sono stati censiti 692 fenicotteri rosa, probabilmente la più alta concentrazione mai osservata

In soli 25 anni una sottile striscia di litorale viterbese, 170 ettari sospesi tra mare e terraferma, è diventato il luogo prediletto di numerose specie di uccelli svernanti e il centro d’attrazione per ornitologi e studiosi di tutt’Italia.
Si tratta delle ex saline di Tarquinia, un’area umida protetta istituita nel 1980 e successivamente sottoposta alla tutela del Corpo Forestale dello Stato. Nei primi giorni di gennaio, gli ornitologi Dipartimento di ecologia e sviluppo sostenibile dell’Universita’ della Tuscia, nell’ambito degli studi in corso per un dottorato di ricerca, hanno censito numeri da record: 692 fenicotteri rosa, probabilmente la più alta concentrazione