No alla revisione dei confini del Parco agricolo sud Milano

98

Le richieste dei Comuni, riguardano per lo più aree industriale che si chiede di scambiare con zone naturalistiche e che consentono un nuovo equilibrio che nulla toglie, anzi valorizza, il Parco Sud

«Non si deve togliere territorio al Parco agricolo sud Milano». Questa la posizione espressa dall’assessora all’Ambiente della Provincia di Milano e presidente del Parco sud Bruna Brembilla nel corso dell’assemblea dei sindaci del Sud Milano che si è tenuta questo pomeriggio al Centro Congressi di via Corridoni.
All’ordine del giorno, l’informativa ai sindaci sulle modifiche dei confini del Parco, ovvero le richieste avanzate dai Comuni sia di correzione di errori formali che si trascinano dal 2001 sia di variazioni di confine (una trentina su 61 Comuni).

«Esistono questioni che si trascinano da tempo ? ha detto Brembilla ?