Il settore biologico si compatta verso nuove scelte agro–alimentari

118

Per le politiche del settore biologico necessaria la strada dell’unità nel mondo rurale e nelle filiere agroalimentari

Si è tenuta all’hotel Nazionale di piazza Montecitorio a Roma, l’assemblea di FederBio, l’organismo rappresentativo unitario per la tutela e lo sviluppo dell’agricoltura biologica e biodinamica.
Il nuovo presidente è l’agronomo Paolo Carnemolla (già segretario della Federazione), affiancato dai vice-presidenti Pina Eamo (presidente di Anabio, l’Associazione nazionale agricoltura biologica promossa dalla Cia) e Lino Nori (presidente del Consorzio per il controllo dei prodotti biologici).
Compongono il consiglio direttivo Andrea Ferrante, Gino Girolomoni, Lapo Cianferoni e Vittorio Fulvi (indicati dalle organizzazioni dei produttori), Riccardo Cozzo, Vittorino Crivello, Nino Paparella e Bruno D’Aprile (espressi dagli organismi di controllo); Roberto Pinton, Roberto