In un museo napoletano 15 cavalli vivi

182

Insieme a numerosi uccelli costituiscono alcune delle opere dell’artista greco jannis kounnelis. L’Associazione: «no all’uso di esseri viventi come oggetti», appello a sindaco e assessore

L’opera originale si intitolava «Cavalli» e risale al 1969, quando Jannis Kounnelis espose dodici cavalli vivi alla Galleria L’Attico di Roma: oggi altri cavalli, perché si suppone che quelli utilizzati nella realizzazione originale siano ormai deceduti, sono «esposti» in un’opera senza titolo nella mostra dell’artista greco inaugurata il 22 aprile scorso al Madre (Museo d’Arte contemporanea Donna REgina) di Napoli, il nuovo spazio espositivo partenopeo dedicato all’arte contemporanea.

Gli animali sono legati per tutto il giorno lungo le pareti di una delle sale espositive, con il muso rivolto verso il muro e un po’ di paglia sotto gli zoccoli.