Una settimana per educare all’energia sostenibile

112

L’Istituto per il sistema produzione animale in ambiente mediterraneo del Cnr di Sassari ha individuato nuove interessanti proprietà di una varietà della pianta, che la rendono particolarmente adatta come specie da pascolo e coltura per l’agricoltura biologica

Da sempre avvolto da un’aurea di superstizione dura a scomparire, fiore un po’ melanconico, «gloria dell’autunno» secondo Confucio, il crisantemo sembra aver finalmente trovato la strada per la propria rivincita.
Pianta erbacea diffusa negli incolti e ritenuta infestante per varie colture, il crisantemo (Chrysanthemum coronarium L.) sembra invece possedere interessanti caratteristiche come specie da pascolo.
«Il crisantemo – afferma Leonardo Sulas dell’Istituto per il sistema produzione animale in ambiente mediterraneo (Ispaam) del Consiglio nazionale delle ricerche di Sassari – risulta particolarmente apprezzato dagli ovini, con influenza positiva sulla produzione di latte. Sottoposto a pascolamento è in grado di ricacciare