Salute – Sorprendente riccio marino, insospettabile alleato dell’uomo

132

Stelle di mare, molluschi e pesci costituiscono una potenziale sorgente di cellule muscolari, scheletriche, immunitarie, germinali, embrionali e del sangue. Alle possibilità di studio e di applicazione della genomica «marina», come quella del riccio di cui è stato recentemente sequenziato il genoma, è dedicato il workshop, organizzato dall’Istituto di biomedicina e immunologia molecolare «Alberto Monroy» del Consiglio nazionale delle ricerche

Dal mondo marino una speranza per la cura delle malattie, grazie alle cellule staminali derivate dal riccio di mare studiate dall’Istituto di biomedicina e immunologia molecolare «Alberto Monroy» (Ibim) del Cnr di Palermo. Di recente su «Science» (vol. 314) è stato pubblicato il sequenziamento completo del genoma del riccio di specie americana effettuato dal Consorzio Sea Urchin Genome Sequencing, di cui fa parte anche l’Istituto del Cnr, organizzatore del primo workshop europeo «Stem cells in marine organisms» che si tiene oggi e domani a Palermo.
Molluschi, echinodermi, cordati primitivi e pesci sono oggetto di un filone di ricerca, quello delle