Rifiuti – Anche a San Michele Mondovì Ok la raccolta porta a porta

132

I valori si attestano al 74%. La raccolta domiciliare dei rifiuti è propedeutica al passaggio dall’attuale tassa (Tarsu) alla tariffa (Tia), che permetterà di introdurre maggiori elementi di equità e consentire ai cittadini virtuosi di pagare di meno

Partenza-record per la raccolta differenziata nel Comune di San Michele Mondovì: a soli tre mesi dall’avvio del servizio «porta-a-porta» nel concentrico e nella frazione Gatta (con potenziamento delle isole di prossimità nelle frazioni rimanenti) la percentuale di materiali avviati al recupero ha raggiunto a dicembre il 74% del totale dei rifiuti prodotti, con 47.660 chilogrammi in meno di rifiuti conferiti in discarica rispetto allo stesso mese del 2005.

Ottimi i risultati già fatti segnare anche nei due mesi precedenti: a ottobre, mese di avvio del servizio domiciliare, la raccolta differenziata aveva già raggiunto il 44%, balzando poi al 72%