Siccità – Per risparmiare acqua mangiare meno carne

71

Gli organismi internazionali optano per i cereali e osservano che «il numero di persone nutrite in un anno per ettaro varia da 22 per le patate, a 19 per il riso fino a solo 1 e 2 persone rispettivamente per il manzo e l’agnello»

L’allarme siccità di cui si parla in questi giorni non è certo un problema solo italiano: la scarsità d’acqua, il sovrasfruttamento delle falde acquifere e il loro inquinamento sono uno dei più gravi problemi del nostro tempo. Un problema di cui molto si discute, ma troppo poco peso viene dato ad un aspetto: il consumo d’acqua (e il suo inquinamento) legato alle nostre scelte alimentari.

«Eppure è proprio su questo aspetto che ciascun singolo cittadino può intervenire molto efficacemente», dichiarano gli esperti del Neic, il Centro Internazionale di Ecologia della Nutrizione, un comitato scientifico interdisciplinare preposto allo studio degli