UE – Il trattato di Lisbona riconosce gli animali come esseri senzienti

36

La Lav: importante passo in avanti per la tutela dei diritti. Appello all’Italia a riprendere l’esame avvenuto nella scorsa Legislatura, per l’integrazione dell’articolo 9 della nostra Costituzione per la tutela dell’ambiente e il rispetto degli animali

Il nuovo Trattato firmato oggi a Lisbona dai 27 Paesi dell’Unione Europea, pur con alcuni limiti, rappresenta un importante e concreto passo in avanti per l’affermazione e la tutela dei diritti degli animali, finalmente li si riconosce giuridicamente come esseri senzienti e gli Stati nazionali dovranno tenere pienamente conto delle esigenze del loro benessere.

La Lav esprime soddisfazione per questo nuovo passo in avanti per la considerazione giuridica degli animali, in vigore dal 1° gennaio 2009: una presa d’atto di quanto già avviene per la stragrande maggioranza della popolazione. Un risultato al quale si è arrivati grazie ad una