La pesante piaga dei bracconieri

155

Bracconieri e cacciatori, una «cultura» che resiste mentre il mondo e la natura stanno cambiando

Sabato 19 gennaio è stato arrestato per tentato omicidio un bracconiere cinquantenne dagli agenti del Corpo forestale che lo avevano sorpreso nel pomeriggio a cacciare illegalmente nell’Oasi protetta di Agro di Casamassima (Bari). Il cacciatore ha tentato di fuggire sparando un colpo di fucile contro un agente. La pallottola esplosa non ha raggiunto il bersaglio, se non di striscio al volto.
Il bracconiere è stato poi catturato dai Forestali dopo un inseguimento all’interno del parco e all’uomo gli agenti hanno sequestrato un fucile a pompa con trentadue cartucce calibro dodici.
Se è vero che si deve partire da fatti realmente