La caccia è costata 37 morti e 93 feriti

59

Ma esistono anche altri problemi irrisolti come la mancata relazione del Governo sullo stato di applicazione della legge 157/92, l’insufficiente attività di contrasto del bracconaggio e il grave commissariamento dell’Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica

La caccia resta una pratica in estinzione. Gli equilibri fra uomo e ambiente sono saltati da tempo. Gli studi ecologici sulla biosfera rivelano sempre più spesso legami e conseguenze anche per il benessere umano e per la qualità della vita. In tutto questo si inserisce un’anomalia di gestione tutta italiana che, come in altri campi, investe anche quello venatorio. Le associazioni intervengono ognuna con i propri punti di vista e interessi. Ma il problema ambientale è troppo complesso e vitale per prestarsi a divisioni non scientifiche ma soltanto politiche. Da qui l’urgenza di parlare seriamente di sviluppo complessivo e non