Una giornata per le ferrovie dimenticate

32

Il patrimonio ferroviario dismesso ammonta a oltre 5000 km e tende ad aumentare con la costruzione di rettifiche o varianti di percorso

Su iniziativa di Co.Mo.Do (Confederazione per la Mobilità Dolce) il 2 marzo 2008 è la prima «giornata nazionale delle ferrovie dimenticate». Decine di eventi, in tutto il Paese, daranno visibilità alla rete di vie ferrate, in parte già dismesse e in parte a rischio di dismissione, che rappresentano ancora oggi una sottovalutata infrastruttura per forme di mobilità tradizionali o innovative.

Il patrimonio ferroviario dismesso ammonta a oltre 5000 km e tende ad aumentare con la costruzione di rettifiche o varianti di percorso. Solo una piccola parte di questo patrimonio è stato riutilizzato sotto forma di percorsi ciclo-pedonali. Vere mosche