Così la Puglia distrugge il suo unico fiume carsico

41

Prima un’inutile captazione mai entrata a regime, ora si parla di un dissalatore. Fiumi di soldi senza che nessuno si preoccupi delle note perdite o delle acque depurate che vengono scaricate a mare

Il Chidro, che sfocia nei pressi di San Pietro in Bevagna (Taranto), è l’unico fiume carsico della Puglia, alimentato da acque di falda. Ricco di storia e leggende, dalle acque cristalline, prezioso per molte specie migratorie.
Ma per questo storico corso d’acqua i guai non finiscono mai, dimenticato, sfruttato, ora rischia anche il cemento. Andiamo con ordine.
È un corso d’acqua tranquillo, che regala scorci meravigliosi inusuali per questo angolo di Puglia, perché lasciarlo lì indisturbato? Meglio captare le acque per irrigare i campi. E così, quando c’è la possibilità di far soldi, non si guarda in faccia a nessuno,