Il Parco del Pollino dichiara guerra al fuoco

56

Ed arruola milizie volontarie. Firmati i contratti di responsabilità con le associazioni. Una esperienza positiva fatta già nel Parco dell’Aspromonte

Il Piano Antincendio del Parco del Pollino prevede, oltre l’acquisto di mezzi e l’installazione di circa 150 punti d’acqua perl’approvvigionamentodei mezzi terrestri e di alcune vasche per i mezzi aerei (“azioni queste concordate con i sindaci”), l’utilizzo degli ex Lavoratori Socialmente Utili del parco, “qualora da parte delle Regioni ci sarà il necessario supporto finanziario”.

Sono state inoltre sottoscritte convenzioni per i mesi di luglio-agosto e settembre con le associazioni di volontariato di protezione civile, distinguendo tra quelle che si occuperanno dellavigilanza e dell’avvistamento (le associazioni iscritte nei registriregionali) e quelle che si occuperanno, anche in quanto già opportunamente