Per il Po un futuro più… naturale

50

Il Wwf e il Cirf auspicano anche una gestione di più ampio respiro

Non tutto è perduto per il maggiore fiume italiano, che versa ormai da anni in gravi condizioni di salute. È quanto afferma il rapporto «La rinascita del Po. Una proposta per il più grande fiume d’Italia» presentato da Wwf e Cirf (Centro italiano per la riqualificazione fluviale) in occasione del IV Convegno internazionale sulla Riqualificazione Fluviale organizzato dal Cirf con la partecipazione tra gli altri di Wwf, Fao e Unesco, che ha visto il coinvolgimento di centinaia di ricercatori, tecnici e amministratori pubblici da tutto il mondo.
La ricetta? Innanzitutto la «rinaturalizzazione» del fiume, riforestando le sponde, ripristinando